Se non si dorme bene per una notte si può anche provare a fare in modo che nessuno lo noti. Ma se non si dorme bene per due notti di fila, gli effetti sul nostro volto saranno talmente evidenti che chiunque noterà qualcosa di strano, tanto strano al punto da preferire starci lontano, per il vago senso di inquietudine che involontariamente comunicheremo. Il mancato sonno, insomma, avrebbe conseguenze non solo estetiche, ma anche “social”.

SONNO DI BELLEZZA

A dirlo un team di esperti, capitanati da Tina Sundelin. Già quattro anni fa, con Tina Sundelin ancora fresca di dottorato al dipartimento di psicologia dell’Università di Stoccolma, in Svezia, erano stati condotti esperimenti che decretavano il potere socializzante del volto. All'interno del volto umano, infatti, sono presenti un gran numero di informazioni sulla base delle quali gli esseri umani basano le proprie interazioni. Nel 2013 l’esperimento fu condotto su 10 persone, fotografate prima dopo otto ore di sonno, poi dopo 31 ore di veglia. Gli altri 20 volontari chiamati ad esprimersi riguardo quelle foto decretarono che occhiaie più scure, pelle più pallida, angoli della bocca rivolti verso il basso, facevano chiaramente intendere che in alcune foto i soggetti fossero tristi e stanchi. Le conclusioni erano esatte: i fattori estetici legati alla mancanza di sonno condizionavano pesantemente il giudizio esterno.

Oggi l’esperimento è stato ripetuto in forma più consapevole, dopo che già buone indicazioni erano pervenute al team di ricercatori quattro anni fa. Tina Sunderlin è ormai una neuroscienziata affermata del Karolinska Institute di Stoccolma, e ha pubblicato i risultati della sua ricerca su The Royal Society Open Science. Questa volta lo studio è stato condotto su 25 studenti volontari, che si sono lasciati fotografare dopo due notti di sonno regolare, e dopo due notti di sonno ridotto a quattro ore a notte. A giudicare i soggetti di quelle foto ben 122 volontari scelti a caso per le strade di Stoccolma. I risultati hanno ricalcato quelli di quattro anni fa, con qualche novità in più. Ai 122 “giudici” è stata posta la domanda: “Chi frequenteresti tra i soggetti fotografati?”. Hanno riscosso maggiori simpatie le foto di chi aveva dormito a lungo, perchè sembravano dare una maggiore impressione di salute e buonumore. I perchè di queste impressioni non sono stati ancora del tutto chiariti.

Il team di esperti sembra concentrare le cause della scelta su fattori istintivi o dettati dall'esperienza. Nel primo caso gli uomini sarebbero in grado di desumere elementi di malattia a partire dall'aspetto di una persona, ed istintivamente si ritrarrebbero di fronte ad elementi che non appaiono sani. Nel secondo caso l’esperienza “consiglierebbe” al nostro cervello di non conversare con persone apparentemente stanche, perchè non sarebbero molto di compagnia. A prescindere dal fattore sociale dell’esperimento, non trascuriamo quello estetico. I soggetti fotografati dopo due notti di sonno soddisfacente hanno riscosso maggiori “entusiasmi” sul fronte del giudizio puramente estetico. Dormire bene aiuta ad essere considerati più belli e affascinanti. Il cosiddetto Sonno della Bellezza, insomma, non è più una semplice leggenda.

Guanciali Dormidea